17 Ott

  Avv. Mirko Bandiera

Alle Sezioni unite (di nuovo) la questione della mancata trasmissione al Tribunale del riesame di atti posti a fondamento della richiesta di misura cautelare reale. Le Sezioni Unite dovranno decidere in merito alla questione degli effetti connessi alla mancata trasmissione al Tribunale della libertà, nel termine di cinque giorni dall’avviso dell’avvenuta presentazione dell’istanza di riesame di misura cautelare reale che la cancelleria invia all’autorità procedente, di alcuni degli atti posti a fondamento del provvedimento cautelare: più specificamente, si tratta di stabilire se l’omissione comporti l’inefficacia sopravvenuta della misura o se, invece, il tribunale possa richiedere all’autorità procedente l’invio degli atti mancanti, differendo l’udienza. La Cass. pen., sez. V, 05.06.2012 (dep. 16.07.2012) n. 28530, Pres. Marasca, nel rimettere la questio alle S.U. ritiene, nel contrasto giurisprudenziale, la perentorietà di un siffatto termine.

Lascia un commento